Il mistery-thriller “BURNING – L’AMORE BRUCIA” di Lee Chang-dong in
versione originale sottotitolata, tratto da un racconto dello
scrittore giapponese Haruki Murakami, sarà in programma a Trieste al
cinema Ariston in prima visione dal 26 settembre.
In concorso al Festival di Cannes 2018 (FIPRESCI Award per il miglior
film e Vulcan Award per la miglior scenografia), “Burning – L’amore
brucia” è distribuito nelle sale italiane dalla Tucker Film.
Dopo il memorabile “Poetry”, il regista sudcoreano Lee Chang-dong
torna sul grande schermo con “Burning – L’amore brucia”, ispirato al
racconto “Granai incendiati” di Murakami. Un mystery thriller carico
di tensione drammatica, la cui storia ruota attorno alle inquietudini
di un triangolo amoroso.
Un film intenso che riflette le complessità del nostro presente, come
spiegato dallo stesso regista: «Il mondo in cui viviamo è diventato
misterioso: sentiamo che qualcosa non va, sotto la superficie
funzionante della modernità, ma il mondo non è in grado di spiegarci
cosa. Sembra quasi di trovarsi di fronte a un gigantesco puzzle e le
persone, indipendentemente dalla nazionalità, dalla religione o dallo
status sociale, sono piene di rabbia. I giovani, soprattutto. Non
trovano risposte nel presente e non riescono a identificare un
obiettivo, sentendosi impotenti».
“Burning – L’amore brucia” è stato selezionato per rappresentare la
Corea del Sud agli Oscar 2019 nella categoria miglior film straniero.
Fanno parte del cast Yoo Ah-in, Jeon Jong-seo e Steven Yeun,
quest’ultimo divenuto celebre a livello internazionale per il ruolo di
Glenn Rhee nella serie cult “The Walking Dead”.