Nel mese di giugno La Cappella Underground e Trieste Film Festival portano al Cinema Ariston una selezione di film europei gustare in versione originale sottitolata in italiano!

martedì 13 giugno ore 17.30 e 21.00
SIERANEVADA di Cristi Puiu, con Mimi Brănescu, Judith State, Bogdan Dumitrache
Romania-Francia-Bosnia Erzegovina Croazia-Macedonia 2016, 173’
Lary, un neurologo al culmine della carriera, e sua moglie, vanno a un pranzo di famiglia a Bucarest per commemorare il padre, morto 40 giorni prima. Tutti gli ospiti sono in attesa dell’arrivo del prete, e nel frattempo discutono sui fatti dell’11 settembre e sull’attacco a “Charlie Hebdo” a Parigi. Lary cerca di calmare il dibattito ma le opinioni sono così contrastanti che nemmeno la visita ‘volante’ del prete riesce a conciliare le due fazioni. Proprio quando la situazione sembra finalmente normalizzarsi, l’arrivo di un’ospite inattesa trasforma la commemorazione in un caos, che diventa pian piano una sorta di resa dei conti da operetta. In concorso al 69. Fesival di Cannes.

mercoledì 14 giugno ore 17.30 e 20.30
VI PRESENTO TONI ERDMANN di di Maren Ade con Peter Simonischek, Sandra Hüller, Michael Wittenborn, Thomas Loibl
Germania, Austria, 2016, 162’
Ines, businesswoman tutta affari e tailleur nero, non dà spazio ai sentimenti e ai rapporti. Fino a quando non irrompe Winfried / Toni Erdmann, un burlone bizzarro che ama i travestimenti e le scombina la vita. Ed è suo padre… Vincitore di 5 Premi EFA e Candidato all’Oscar come Miglior Film Straniero, Vi presento Toni Erdmann è la deliziosa e sorprendente commedia che racconta il complicato ma tenero rapporto di una giovane donna manager con l’eccentrico padre, che fa di tutto per farle tornare il senso dell’umorismo e la leggerezza della vita.

martedì 20 giugno ore 19.00 e 21.00
DALL’ALTRA PARTE [S one strane] di Zrinko Ogresta, con Ksenija Marinković, Lazar Ristovski, Tihana Lazović
Croazia-Serbia 2016, 85’
Vesna lavora come infermiera a Zagabria, dove si è trasferita venti anni prima con il figlio e la figlia, dopo che il marito Žarko è stato condannato per crimini di guerra. Anche dopo anni, il nome del marito rende ancora le cose difficili per lei, sia nel lavoro che nella vita privata. Un giorno Vesna riceve una chiamata inaspettata da Žarko. Non si parlano da più di vent’anni, ma ora l’uomo vuole entrare in contatto con lei e ricongiungersi alla famiglia. In un primo momento Vesna cerca di rimanere distante e fredda ma, dopo anni di solitudine, qualcosa in lei sta iniziando a cambiare. Quando però la notizia del rilascio di Žarko viene diffusa dai media, il passato della donna inizia a riaffiorare più velocemente di quanto pensasse. S one strane è stato presentato in anteprima alla Berlinale, nella sezione Panorama.

giovedì 22 giugno ore 18.30 e 21.00
VICTORIA di Sebastian Schipper con Laia Costa, Frederick Lau, Franz Rogowski
Germania 2015, 140’
Victoria, una ragazza di Madrid, incontra quattro ragazzi fuori da un locale notturno. Sonne e i suoi amici sono dei veri berlinesi che le promettono di farla divertire e di mostrarle la parte più autentica della città. In realtà i ragazzi sono nei guai: quella sera devono restituire a qualcuno un pericoloso favore. Quando i tentativi di seduzione di Victoria nei confronti di Sonne diventano qualcosa di più concreto, lui la convince a unirsi a loro nella missione. Progressivamente, quella che era iniziata come una serata divertente va fuori controllo. Quando l’alba si avvicina, Victoria e Sonne si rendono conto che devono tentare il tutto per tutto e si abbandonano a un viaggio da infarto nel cuore della notte.

giovedì 29 giugno ore 18.30 e 21.00
ON THE MILKY ROAD di Emir Kusturica, con Monica Bellucci, Emir Kusturica, Predrag “Miki” Manojlović
Serbia-Regno Unito-USA 2016, 125’
Primavera in tempo di guerra. Ogni giorno un lattaio attraversa il fronte su un asino, schivando le pallottole per portare la sua preziosa merce ai soldati. Baciato dalla fortuna in questa missione quotidiana, amato da una bella ragazza del paese, l’uomo sembra destinato a un futuro sereno e tranquillo… fino a quando l’arrivo di una misteriosa donna italiana gli sconvolge la vita. Inizia così una storia appassionata, un amore proibito che porterà entrambi in una serie di fantastiche e pericolose avventure, uniti dal destino in un legame che niente e nessuno sembra in grado di fermare… In concorso all’ultima Mostra del Cinema di Venezia, è stato film di chiusura del Trieste Film Festival 2017.