Il film documentario “DIEÇ, IL MIRACOLO DI ILLEGIO” (Italia, 2019,
71′) di Thomas Turolo, prodotto dalla società friulana Red On
Productions con il supporto di FVG Film Commission e Fondo per
l’Audiovisivo FVG, sarà presentato a Trieste al cinema Ariston nella
serata di martedì 23 settembre alle ore 21.00 alla presenza del
regista.

Illegio – in lingua friulana Dieç – è borgo della Carnia posto a
cinque minuti di viaggio da Tolmezzo: la strada termina in paese,
popolato da 360 abitanti, avvolto da una conca circondata dai monti
più alti del Friuli Venezia Giulia. Dal 2004, oltre 400mila persone
hanno scoperto questa gemma di cultura incastonata tra le Alpi, che
unisce paesaggio, storia, tradizione, arte e fede, grazie alle mostre
internazionali d’arte che la comunità propone annualmente.
Un uomo chiude il cassone di un camion e parte. Dettagli di un quadro
si alternano ai paesaggi, fino a quando il camion si ferma dopo un
tornante in montagna. Un piccolo paese immerso nel verde è davanti ai
suoi occhi. L’uomo scende, con il dubbio di essersi perso.
Qualche mese prima. La vita di Illegio scorre tranquilla, ad animare
la comunità contribuiscono Don Alessio e Don Angelo, che coinvolgono i
compaesani in un progetto artistico degno di una capitale: la mostra
tematica annuale, con quadri provenienti dai maggiori musei europei. I
due sacerdoti coinvolgono l’intera comunità. L’arte diventa il mezzo
per unire ancora di più, per qualificare il territorio.
Ogni persona finisce per dare il suo contributo, secondo le sue
competenze e le sue capacità. E così, la placida quotidianità del
paese lascia il posto a una nuova energia organizzativa. Il paesaggio
umano e la memoria di Illegio animano i racconti dei protagonisti
sempre più impegnati con l’approssimarsi della mostra. Ritroviamo il
nostro uomo. Ormai mancano pochi giorni all’apertura e l’uomo
trasporta uno dei quadri della mostra. I paesani assistono allo
scarico e alla collocazione del quadro in una delle sale. Tutto è
pronto per l’apertura.

Thomas Turolo, nato a Udine nel 1980, è un regista, sceneggiatore e
produttore italiano, autore di una serie di documentari dal forte
carattere sociale e antropologico. Nel 2009 gira un documentario dal
titolo “Ali di sale”, con distribuzione indipendente, sul tema
dell’assenza del lavoro e degli effetti sulla psiche dell’individuo.
Nel 2010 si reca in Siria poco prima dello scoppio della rivoluzione
per ritrarre, nel documentario “Mafi rabia’ – non c’è più
primavera”, la vita dei beduini siriani a rischio sedentarizzazione.
Nel 2013 viaggia nello Sri Lanka per narrare le condizioni di vita
dell’ex popolazione Tamil, sconfitta nella guerra intestina conclusasi
nel 2005. Nel 2014 si dedica, con il documentario “Ogni singolo
giorno”, prodotto e distribuito da Rogiosi Editore, al tema della
reazione umana e sociale dinanzi al dramma dello sversamento dei
rifiuti nelle province di Napoli e Caserta. Nel 2014 fonda la casa di
produzione cinematografica e audiovisiva Red On Productions, società
che gestisce con altri cinque soci. Nel 2017, nel ruolo di produttore
e poi regista, inizia lo sviluppo del docufilm “Dieç-il miracolo di
Illegio”.

Sito ufficiale: https://www.diecilfilm.it/