DEL REGISTA ISLANDESE BENEDIKT ERLINGSSON, VINCITORE DEL PREMIO LUX, AL CINEMA ARISTON

La programmazione di film in lingua originale, organizzata da La
Cappella Underground nella sala d’essai Cinema Ariston, in viale
Romolo Gessi n. 14 a Trieste, presenta questa settimana “LA DONNA
ELETTRICA – WOMAN AT WAR” (Kona fer í stríð, Francia, Islanda,
Ucraina, 2018, 101′) di Benedikt Erlingsson, storia di una insegnante
di musica attivista ecologista che in Islanda conduce una battaglia
contro una multinazionale: il film, vincitore del Premio LUX del
Parlamento Europeo, è in cartellone mercoledì 13 febbraio alle ore
16.30, 18.45 e 21.00 in versione originale sottotitolata in italiano.

Dopo l’accoglienza entusiastica all’ultimo Festival di Cannes,
continua al cinema il successo de “LA DONNA ELETTRICA”, una commedia
travolgente e fuori dagli schemi, capace di unire emozione, impegno e
divertimento. La protagonista, Halla, sembra una donna come le altre,
ma dietro la routine di ogni giorno nasconde una vita segreta: armata
di tutto punto compie spericolate azioni di sabotaggio contro le
multinazionali che stanno devastando la sua terra, la splendida
Islanda. Quando però una sua vecchia richiesta d’adozione va a buon
fine e una bambina si affaccia a sorpresa nella sua vita, Halla dovrà
affrontare la sua sfida più grande… Già regista dell’acclamato “Storie
di cavalli e di uomini”, Benedikt Erlingsson colpisce al cuore con un
ritratto di donna memorabile e un omaggio al paesaggio islandese di
struggente bellezza.