LUNEDì 28 GENNAIO 2019 –
“OPERA SENZA AUTORE – WERK OHNE AUTOR”,
CANDIDATO AGLI OSCAR COME MIGLIOR FILM STRANIERO,
IN LINGUA ORIGINALE AL CINEMA –
PRIMO APPUNTAMENTO DELLA COLLABORAZIONE
LA CAPPELLA UNDERGROUND E GOETHE-ZENTRUM TRIEST

Proiezioni ore 17.00 e 20.30
al cinema Ariston di viale Gessi

Assaporare sul grande schermo e in lingua originale (con sottotitoli
in italiano) una pellicola candidata agli Oscar, apprezzando così
tutte le sfumature della recitazione senza intermediazioni
linguistiche: sarà possibile con la proiezione di “Opera senza Autore
– Werk ohne Autor”, del regista Florian Henckel von Donnersmarck (già
premio Oscar per il film “Le vite degli altri”), in programma lunedì
28 gennaio 2019 (con proiezioni alle ore 17.00 e 20.30) al cinema
Ariston  di viale Romolo Gessi n. 14 a Trieste.

L’iniziativa da il via a una nuova collaborazione tra La Cappella
Underground e il Goethe-Zentrum Triest, associazione culturale che ha
come scopo la diffusione della lingua e della cultura tedesca. Sarà
infatti il primo di una serie di appuntamenti dedicati a film in
lingua originale tedesca in programma anche nei mesi di febbraio e
marzo.

Presentato in in concorso alla Mostra del Cinema di Venezia e
candidato agli Oscar per la Germania come Miglior Film
Straniero,”Opera senza autore” (Germania, 2018, 188’ Zimna Vojna,
Polonia, 89’), con Tom Schilling, Paula Beer e Sebastian Koch, è
ispirato a fatti realmente accaduti: racconta tre epoche di storia
tedesca attraverso l’intensa vita dell’artista Kurt Barnert, dal suo
amore appassionato per Elisabeth, al complicato rapporto con il
suocero, l’ambiguo Professor Seeband che, disapprovando la scelta
della figlia, cerca di porre fine alla relazione tra Kurt ed
Elisabeth. Quello che nessuno sa è che le loro vite sono già legate da
un terribile crimine commesso da Seeband decenni prima.

Informazioni sul sito www.aristoncinematrieste.it e sulle pagine
facebook cinema.ariston.trieste e Goethe-Zentrum Triest.